Carbonara per 2 ( la ricetta della mia vicina )
Valutazione: 5 (100%) 1 voti

Carbonara per 2 ( la ricetta della mia vicina )

Carbonara per 2 la ricetta della mia vicina
Pronta in 21 minuti  |  822 Calorie

Carbonara per 2 ( la ricetta e il racconto )

Io abito in campagna e di fronte alla mia casa vive una signora burbera ma simpatica, una donna di altri tempi, forte e con abitudini legate alla vita contadina.
Alleva delle belle galline ovaiole che lascia libere nel suo cortile ogni mattina presto. Dopo aver raccolto le uova, le posa in cucina e va a curare il suo orticello in cui coltiva un po di tutto.
Patate, verdure da insalata, piante aromatiche, basilico, prezzemolo e cipolle rosse e gialle.
Molto spesso quando è in cucina intenta a preparare i suoi piatti che lei definisce “semplici” vado a farle un po di compagnia, a lei fa veramente piacere e anche io mi trattengo con piacere.
Tutto quello che lei cucina è squisito e inoltre ricorda tutte le ricette a memoria, mi ripete sempre, chi ha le dosi in testa non può sbagliare mai!
Come darle torto 🙂
A sorpresa mi dice.. tesoro, ti andrebbe di mangiare una bella carbonara?
Le uova fresche le abbiamo, il pecorino me lo ha portato Gino ieri sera,
Il guanciale ha finito la stagionatura in cantina, il pepe e la pasta ce li abbiamo, non ci manca nulla, che ne dici ti vanno?
Io le rispondo con un sorriso e aggiungo.. ho degli spaghetti trafilati al bronzo, che faccio li porto? Sì, sarebbero perfetti mia cara, torna subito.
Al mio ritorno lei aveva già messo l’acqua per la pasta e preparato la tavola per due.
Scendemmo quindi in cantina a prendere il guanciale e dopo averlo posato su un tagliere di legno mi disse.. ricorda bene le dosi che poi te le scrivi.

CALORIE PORZIONE ( 100 grammi )
Pasta 90 grammi ( 332 ) | Guanciale 50 grammi ( 320 ) | Uova 1 tuorlo ( 100 ) Pecorino 25 grammi ( 70 )
Totale = 822 (kcal)

Ingredienti per 2 persone

180 grammi di spaghetti
80-100 grammi di guanciale (peso senza cotenna)
50 grammi di pecorino
2 grossi tuorli d’uovo
Pepe nero
Sale grosso (per l’acqua della pasta)

Preparazione

8 minuti | Cottura: 13 minuti | Pronta in:


Continua dicendo.. Siamo in due, quindi ripuliamo un pezzetto di guanciale dalla cotenna che a occhio dovrà pesare circa 80-100 grammi, non di più perchè altrimenti il piatto è troppo ricco.
Lo tagliamo a striscette tutte uguali di 2 o 3 centimetri di lunghezza per mezzo centimetro di spessore così diventa croccantino senza sentore di troppo grasso.
Ecco fatto, mettiamolo in padella a dorare senza olio e a fuoco vivo e nel frattempo buttiamo il sale grosso e gli spaghetti in pentola che comincio ad avere un languorino!
A me adesso il compito di mantecare in una ciotola 2 grossi tuorli d’uovo e abbondante pecorino appena grattugiato mentre lei spegne il fuoco sotto la padella e gira il guanciale che ormai ha già rilasciato il suo olio e assunto un colore bello dorato.
Ecco che dopo avere spento il fuoco anche sotto la pentola mi dice..
Mia cara, la pasta è pronta da scolare, la lasciamo bella gocciolante perchè l’acqua di cottura crea una bella cremina con l’uovo e il formaggio.
Ok, dico io.. e versa quindi la pasta nella ciotola insieme al condimento aggiungendo una bella macinata di pepe e il guanciale croccante, lasciando il suo olio nella padella.
Una bella mantecata e via, servita fumante nei piatti a cui aggiunge un altra macinata di pepe per ognuna.
Oltre al profumo delizioso e alla fame che mi ha scatenato più che mai, mi ha incuriosito il fatto che non avesse utilizzato l’olio fuoriuscito dal guanciale.
Se non lo ha aggiunto un motivo ci sarà ho pensato.. ma la pasta era così buona e il guanciale così croccante e saporito che mi sono scordata di chiederglielo..
Vi lascio con questo dubbio.. l’olio del guanciale ci va o no nella carbonara?
Voi cosa ne pensate? Ditemelo nei commenti 🙂


Ti è piaciuta? Condividila con i tuoi amici!

Carbonara per 2 ( la ricetta della mia vicina ) ultima modifica: 2017-06-06T18:35:28+00:00 da Miry

Tags:
· · ·

Commenta   il tuo punto di vista è importante

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *